gestione

Chi fa da sé, fa per tre” non è sempre giusto - L’importanza di delegare

Non sempre il detto “ … chi fa da sé , fa per tre” è giusto, in ogni tipo di lavoro, quando si dirige un team, bisogna saper delegare, perché non si può fare tutto da soli. Imparare a delegare è una delle azione più importanti per un bravo manager.
Delegare, sembra facile. Si ha l’impressione che basti dire agli altri che cosa si vuole che facciano e li si lascia liberi di procedere per proprio conto. Ma non basta, e non è facile , perché delegare, richiede coraggio, pazienza e abilità.

Ma in concreto, cos’è la delega?
Delegare agli altri, non è semplicemente assegnare una parte del proprio lavoro. In effetti, vi sono alcune cose che i membri del vostro staff fanno e che si spiegano da sé: sono parte delle normali incombenze e voi dovete definirle e ripartire il lavoro di conseguenza. La delega è diversa. Entra in gioco quando voi assegnate deliberatamente a qualcuno dei vostri collaboratori il potere di svolgere una parte di lavoro che competeva a voi. Non dimenticate però che, facendo in questo modo, state conferendo ad altri il potere di eseguire un compito e di prendere le decisioni pertinenti, ma del risultato sarete sempre voi responsabili.

Ci sono responsabilità (oggetto di delega) di cui il delegato si fa carico, e sono il lavoro, i compiti e le incombenze; altra cosa invece è la responsabilità del risultato che NON può essere delegata. La responsabilità del risultato resta sempre del manager o del Team Leader.

Compito di un bravo manager è (tra gli altri) quello di fare in modo che i propri collaboratori abbiano i poteri necessari allo svolgimento delle azioni che rientrano nella loro responsabilità.

(autore: M.Paola Angeletti)