1A17

E’ africano il nuovo rituale per mani e piedi

Fai entrare Zanzibar nel tuo istituto

 

Questa nuova forma di trattare le  mani e piedi, si ispira ad una tradizione che arriva direttamente dall’isola di Zanzibar
Ad accompagnare questo rituale, una storia affascinante che ha influenze persiane, arabe, musulmane, portoghesi e del continente africano. Zanzibar è conosciuta anche con il soprannome di “Isola delle Spezie” gli aromi di chiodo di garofano, cardamomo, noce moscata e vaniglia riempiono l’aria tropicale e accarezzano le narici di chi vi giunge. Molte spezie sono note per le proprietà curative, per l’effetto antibatterico, stimolante, digestivo e antinfiammatorio che producono. Spesso sono caratterizzate da un forte odore piccante, e danno vitalità e forza anche dal punto di vista psichico.
Combinate o mescolate con  vino, essenze o argilla, secondo il diverso trattamento da effettuare, portano ad un benessere generale, riattivano la circolazione, alleviano dai dolori articolari, eliminano le tossine e i liquidi in eccesso, migliorando in questo modo tutto l’organismo e nutrono la pelle in profondità.
Ecco il trattamento che potrete offrire alle vostre clienti. Il massaggio speciale effettuato nei punti di riflessologia di mani e piedi con un fagottino preparato con spezie, semi ed essenze, aiuterà a donare una piacevole sensazione di benessere a tutto il corpo e a ristrutturare la pelle, che in queste parti del corpo è particolarmente sollecitata.
Africa mediterranea (vinoterapia)
Sia Penelope che Cleopatra, secondo le antiche leggende facevano il bagno nel latte per mantenere la pelle del corpo idrata e setosa. Oggi è il turno del vino, fonte di bellezza e benessere per anima e corpo, anche se secondo gli esperti le caratteristiche organolettiche e curative del vino erano già note all’epoca dei romani. L’uva è ricca di polifenoli, quindi anche i suoi derivati, i quali penetrano nell’epidermide con facilità e sono in grado di frenare il processo di invecchiamento della pelle.
Detto questo, veniamo al:
Rituale di piedi e mani Swahili
Prodotti necessari:
 
- peeling di sale e olio essenziale di germe di grano, semi d’uva e foglie di tè
- bagno di vino rosato caldo, un cucchiaio di piante micronizzate e uno stecco di cannella.
- avvolgimento di argilla nera e rossa in parti uguali (50% e 50%) mescolato con una coppa di vino rosso caldo.
- massaggio di mani ei piedi con olio essenziale di semi di uva e una goccia di essenza di pino, foglie di tè, semi di finocchio e basilico.
 - per il massaggio di trapezio, braccia, mani e piedi: mescolare in un recipiente un cucchiaio di tritato di basilico, salvia, timo e mezzo cucchiaio di grani di pepe nero, bianco e rosso. Con un pezzo di cotone naturale della dimensione di 40x40 cm, si realizza il fagotto che leghiamo con una corda di cotone.
 
 Protocollo del trattamento
 
1 il trattamento inizia con un peeling, massaggiate la zona di mani braccia e piedi.
preparate un bagno con vino caldo e spezie per eliminare i residui del peeling. Questo bagno per la vostra cliente è anche estremamente rilassante ed emozionante.
3 dopo aver fatto asciugare la cliente, proseguiamo con applicare l’avvolgimento di argilla e vino caldo alle mani e ai piedi. Lasciate riposare per circa 20 minuti, avvolgendo la cliente con un telo in grado di mantenere il calore (accendete la termocoperta del lettino per garantire il massimo comfort).
4 mentre la “maschera” è in posa, fate il massaggio con i fagottini  di semi, spezie ed essenze, preparato apposta per questo trattamento, e ricordate che va bene sia per l’uomo sia per la donna.
5 dopo aver tolto l’avvolgimento fate accomodare il vostro cliente in un bagno di acqua calda ed essenza di pino. Se necessita fate usare il sapone neutro per il lavaggio. 
al termine, potete realizzare un massaggio con oli essenziali di semi di uva, germe di  grano e una goccia di essenza di menta e una di lavanda. L’olio essenziale di semi di uva sono ricchi di acido linoleico, molto importante per l’idratazione della pelle, inoltre contiene una grande quantità di polifenoli. L’olio essenziale di pino racchiude in se molte proprietà: è un potente ricostituente e antisettico per le vie respiratorie, effetto “aria pura” (antistress); a livello emozionale , il suo aroma lo rende efficace in certi casi di insonnia e funziona anche per chi è in menopausa; attivatore del fluido sanguigno.
La pelle di mani e piedi è così perfettamente nutrita e idratata, oltre che profumata, e la vostra cliente avrà sperimentato una grande sensazione di rilassamento e benessere.
durata 1 ora