Logo_FDS_Festival della Salute colore_piccola

Il Festival della Salute: presentazione

 

 

Salute e benessere fanno rima con bellezza. Avere cura del proprio corpo - attraverso una sana e corretta pratica di vita - significa avere cura del proprio aspetto interiore ed esteriore. Significa avere rispetto per se stessi.

 

Sono temi che coinvolgono direttamente il Festival e che nel Festival trovano spazio adeguato. 

 

L'estetica fa parte del corretto modo di affrontare la vita: essere più sani per essere più belli. Di tutto questo ne parleremo al Festival 2015.

 

ll Festival dellaSalute - ideato e organizzato da Goodlink Srl di Bologna - è dal 2008 il più grande appuntamento in Italia dedicato a salute e benessere.

Ha sede in Versilia ed è realizzato in collaborazione con la Regione Toscana e la Asl 12 di Viareggio.

La salute è un capitolo fondamentale per la vita dei cittadini e il Festival veicola messaggi importanti, i temi sono affrontati attraverso diversi mezzi, linguaggi e forme: incontri, mostre, eventi, dibattiti, progetti, attività ludiche, laboratori e corner predisposti per screening gratuiti. Il mondo della salute e del benessere è affrontato a 360°.  Particolare attenzione è dedicata alla scuola con attività che coinvolgono studenti e insegnanti.

Negli anni hanno collaborato o sono stati ospiti, tra gli altri: Umberto Veronesi, Giorgio Cosmacini, Ignazio Marino, Lamberto Maffei, Piero Angela, Giorgio Vittadini; i ministri e parlamentari Sacconi, Balduzzi, Fazio, Amato, D’Alema, Emma Bonino, Lupi, Errani, Calderoli, Tosi, Vendola. Per lo spettacolo segnaliamo le presenza di Catherine Spaak, Giulio Scarpati, Lucrezia Lante della Rovere, Gene Gnocchi, Roberto Vecchioni, Philippe Daverio, ecc.  Tra gli sportivi segnaliamo Lippi, Roberto Mancini, Mauro Berruto, Cipollini, Bettini, Montano, la Filippi, Vizzoni, ecc. E poi ancora giornalisti e divulgatori come  Michele Mirabella, Livia Azzariti, Franco Di Mare, Gerardo Greco e tanti altri. Questi sono solo alcuni nomi di un elenco lunghissimo di amici e collaboratori del Festival.

Tutte le edizioni hanno coinvolto imprenditori del settore, direttori generali e dirigenti di Asl, del ministero della Salute, medici, ricercatori e il mondo accademico, della cultura, dello sport e dello spettacolo.

Lo scorso anno i visitatori sono stati oltre 100.000 e 10.000 mila sono stati gli studenti, con rispettivi insegnanti, che hanno partecipato attivamente attraverso opportuni programmi interdisciplinari e formativi.

Una collaborazione importante è cresciuta negli anni con l'associazionismo, il no profit e in generale con il terzo settore. Sono più di 80 le Associazioni di volontariato coinvolte e che hanno reso possibile la messa a disposizione dei visitatori di almeno 20 diversi screening gratuiti in ogni edizione. Numerose le mostre allestite nell’ambito del Festival, tra le quali segnaliamo: il “Caravaggio impossibile” ideata dalla Rai ed allestita al Palazzo Mediceo di Seravezza (Lu).

Un’attenzione particolare è dedicata ai bambini, con iniziative apposite e spazi appropriati e attrezzati e la cui attività ludica è gestita da Associazioni e personale qualificato.

 

La location

 

Viareggio, città del benessere

Viareggio non ha bisogno di presentazioni: è uno dei centri balneari e vacanzieri più noti in Italia e all’estero. Il Festival è allestito sul Lungomare, luogo abituale di ritrovo e di passeggiata per turisti e viareggini.

Le particolari strutture usate permettono un allestimento agile e moderno, dotato di tutti i comfort sia per gli espositori che per il pubblico. Molti sono i luoghi del Festival, sia al chiuso che all’aperto. Le sale del Centro Congressi, Piazza Mazzini e il lungo mare, sono solo alcune delle location allestite per l’occasione e che ospiteranno i numerosi incontri e avvenimenti.

Ci saranno poi spazi per eventi sportivi, film, presentazione di libri in una grande libreria appositamente allestita.Verranno predisposti spazi riservati dove i visitatori potranno sottoporsi a screening e checkup gratuiti. 

 

Contenuti

 

Unico appuntamento in Italia dedicato con questa formula esclusivamente alla salute e al benessere, il Festival della Salute è entrato a pieno titolo a far parte della rosa dei grandi eventi culturali italiani, richiamando negli anni centinaia di migliaia di visitatori. La partecipazione di autorevoli studiosi, giornalisti e rappresentanti delle istituzioni, insieme a un format incentrato sul dialogo tra istituzioni mediche e pubbliche, aziende, mondo accademico e realtà associative e di volontariato, sono da sempre la cifra originale della manifestazione.

Dibattiti, seminari e workshop permettono alle istituzioni e alle aziende – senza ovviamente dimenticare i visitatori – di confrontarsi tra loro e di interagire con la sanità pubblica e privata, con le associazioni e il mondo della ricerca, il volontariato e in generale il Terzo Settore, incontrando i cittadini in una vera e propria Cittadella della Salute in cui conoscersi, confrontarsi, discutere, divertirsi, partecipare ai workshop e ai laboratori. Grande attenzione è dedicata al mondo della scuola e ai bambini, riservando loro spazi e programmi specifici.

 

Le anime del Festival

 

  •  Divulgazione

incontri, seminari, workshop, presentazione di libri 

 

  •  Anima educational

lezioni e laboratori per i bambini e i ragazzi delle scuole primarie e secondarie

 

  •  Prevenzione e benessere

attività di massaggio e screening a disposizione dei visitatori

 

Festival della Salute