Art_Malattie_unghie1

Malattie delle Unghie

Come fare a riconoscerle e curarle

 

Clienti che si presentano nel vostro Centro disperate per alterazioni piccole o grandi delle unghie… e voi, che fate? 
Innanzi tutto è utile sottolineare che, in questo caso, non dovete cercare di dar loro la soluzione per coprire le imperfezioni poiché in certi casi la ricostruzione dell’unghia, la manicure, l’applicazione di smalto, ecc… non possono far altro che peggiorare la situazione. 
Piuttosto, analizzando il singolo caso cercate di individuare il problema, consigliate le soluzioni (supporto medico, ecc…) e solo quando le unghie saranno nuovamente sane: una ricostruzione, una manicure o quant altro.
È indubbiamente utile sottolineare che esistono malattie delle unghie che possono colpire tutta o solo una parte di esse causando la caduta o gravi alterazioni. 
Le malattie delle unghie sono di competenza medica, ricordatevi di questo e non improvvisatevi medici, perché spesso sono determinate da malattie organiche, ereditarie, ecc… oppure sono il segno di una possibile malattia di grandezza maggiore. 
Una cosa molto importante che dovete imparare a fare è riconoscere la causa del problema: 

-          unghie fessurate, striate e sfaldabili si possono generalmente associare a disturbi dell’alimentazione;
-          unghie bluastre sono segno di cattiva circolazione sanguigna;
-          unghie deboli sono sintomo di una debolezza organica generale;
-          unghie macchiate di bianco possono essere causate da anemia, mancanza di calcio o dalla modificazione dello strato del Malpighi che si trova in diretto contatto con le cellule cornee dell'unghia.

Cerchiamo di entrare più nello specifico e focalizziamoci su alcune malattie delleunghie che spesso sono permanenti e sono dette onico distrofie; costituite da piccole rotture o scheggiature del bordo libero, da opacamento o cambiamento del colore che, in alcuni casi, come in seguito a manicure o pedicure malfatte, possono portare al distacco dell'unghia stessa dal suo letto (onicolisi). 
Le alterazioni più tipiche sono la Onicogrifosi che colpisce prevalentemente l'alluce e causa un ispessimento delle unghie che si presentano giallo-brune, di dimensioni spropositate e incurvate a tal punto su sè stesse che risulta difficile mettere la scarpe e talvolta anche camminare, purtroppo in questo caso non esiste una terapia farmacologica efficace e l'unica cura è l'asportazione dell'unghia e della sua matrice per evitare la ricrescita. 
Proseguendo possiamo soffermarci sulla Onicodistrofia Canicolare Mediana che colpisce il pollice e sulle unghie si sviluppa una fessurazione longitudinale dalla quale partono ondulazioni oblique. Non esistono cure specifiche, ma questa malattia può anche regredire spontaneamente dopo parecchi mesi per riapparire poi in un secondo tempo. 
Nei e melanomi, invece, sono forme piuttosto rare che possono colpire la matrice dell’unghia e rendono le lamine solcate in lunghezza da una striscia nerastra. 
Infine, anche se non si tratta dell’ultimo problema delle unghie ecco la Onimicosi della mano, una delle malattie delle unghie più comuni, perché le spore dei funghi presenti nell'ambiente contaminano facilmente lo spazio tra il polpastrello e le unghie. 
L’onicomicosi comincia in genere dal bordo libero, dove la lamina inizia a ispessirsi e a farsi opaca, friabile e biancastra come il gesso. 
Con il tempo le lesioni si estendono verso la base delle unghie, il colore diventa giallastro o marroncino e le unghie, sfaldandosi all'interno, si sollevano, si separano dalla pelle sottostante e tendono a svuotarsi. 
Le onicomicosi colpiscono sia le mani che i piedi, facendo ammalare una o più unghie,ma quasi mai tutte. 
In presenza di onicomicosi ricordate di consigliare sempre al Cliente di  eseguire un esame micologico, semplice e indolore, proprio per evitare costose terapie talvolta inutili se non addirittura dannose. 

… e sentitevi in dovere di invitare le Clienti affette da tali problematiche a consultare il parere di un medico, solo con unghie sane potranno poi di nuovo presentarsi nel vostro Istituto e sarà vostro compito regalar loro mani da favola!

Come riconoscere le più comuni malattie dell’unghia:


Unghie colore nero o marrone: Onicomicosi, ematomi, raramente melanomi o nei;

Unghie colore verde: Infezioni batteriche o micotiche;

Unghie colore giallo: Onicomicosi, psoriasi e onicodistrofie; 

Distaccamento dal letto ungueale
: Onicomicosi, psoriasi, raramente gravidanza e carenza di ferro; 

Ispessimento delle unghie: Onicomicosi, onicogrifosi e psoriasi;

Dolore all'unghia: Traumi, perionissi e tumori sotto ungueali.


Vademecum… per avere unghie bellissime

- ricordati di consumare alimenti particolarmente ricchi di ferro, di vitamina A ed E (sopratutto frutta, verdura e latticini);

- utilizza sempre i guanti quando entri a contatto con l'acqua, i saponi, i solventi, i detersivi;

- massaggia spesso le unghie con una cera rinforzante ed un olio emolliente per idratare;

- scegli una lima poco abrasiva da utilizzare durante la manicure casalinga

Appendendo questo piccolo vademecum nella stanza trattamento in cui siete solite effettuare i rituali “unghie” o stampandone qualche copia da regalare alle Clienti avrete un alleato in più per la vendita di prodotti per la cura domiciliare: 
cera rinforzante, olio emolliente, lima poco abrasiva.