323piuma1

Marketing – Tieni d’occhio prodotto e prezzo

Elementi primari del Marketing Mix

Cominciamo con dire che il prodotto, nel vostro caso, è il servizio che avete intenzione di offrire ai clienti, dal suo beneficio e dal risultato apportato dal trattamento. Fanno parte del Prodotto anche tutto quanto  avete deciso di “vendere”: cosmetici, libri (ad argomento estetica e benessere in genere), accessori ecc. Dovete tenere ben presente che il “prodotto” viene scelto dal vostro cliente perché ritiene risponda alle sue necessità o il suo desiderio, per questo motivo il “prodotto” deve avere un buon posizionamento sul mercato e deve essere recepito dal cliente in tutti i suoi aspetti, nel caso dei trattamenti dovete fare una ricerca e verificare i vostri competitors in zona cosa offrono e come; mentre per quanto riguarda il prodotto cosmetico che avete scelto di usare, sia nella stanza di trattamento sia per l’home care, dovete valutare:
qualità,
caratteristiche particolari;
prestazioni;
garanzie;
confezione;
Immagine;
completezza di gamma;
diversità;
marca.
Altro cosa importante di cui tener conto per un buon piano di Marketing Mix, è il Prezzo.

Molto dipende dal livello di qualità offerto, dalle prestazioni sia dei servizi sia dei prodotti.
Sarebbe inutile pensare di inserire un Brand dal valore aggiunto molto alto, in un contesto geografico che non vi consente un parco clienti con un potere di acquisto adeguato. Prima di fare la vostra scelta (in merito al posizionamento del prodotto) dovrete aver fatto (o fatto fare) uno Studio di Fattibilità in grado di darvi le giuste direttive su come posizionare il vostro prodotto sul mercato di riferimento ai cui lo proporrete. Stabilire un buon listino prezzi, è operazione estremamente delicata, fare degli errori in questa fase (troppo in basso, ma anche troppo in alto) può rivelarsi uno svantaggio per la vostra attività.
Stilare il listino prezzi significa, tener conto di tutto (non dimenticatevi i costi fissi di gestione, della MDO) anche dei prezzi praticati dalla concorrenza (Attenzione, scegliete di raffrontarvi con realtà aziendali simili alla vostra), e poi ricordate che: il prezzo deve seguire l’andamento della domanda e deve essere finalizzato al raggiungimento degli obiettivi che vi siete prefissi. Obiettivo di profitto, di vendita e di mantenimento della situazione attuale.
L’obiettivo di profitto, è il risultato che si vuole ottenere a lungo termine, e viene esteso a tutta l’offerta dei servizi/prodotti offerti dal centro.
Obiettivo di vendita, è quello che ci si prefigge di raggiungere con l’incremento delle vendite in un determinato periodo. Questo tipo di obiettivo va considerato con attenzione poiché potrebbe influire sul livello del profitto.
Obiettivo di mantenimento della situazione attuale, significa stabilizzare i prezzi e fronteggiare la concorrenza, nel secondo caso il prezzo è fondamentale perché influenza il posizionamento competitivo oltre alla quota di mercato rispetto al volume d’affari. Condizionando il fatturato si condiziona il profitto dell’attività.
Esistono poi gli obiettivi a breve  e lungo termine. Nel primo caso si cerca di ottenere profitto dai ricavi dati dalla vendita, dall’acquisizione di nuova clientela, contrastando le politiche della concorrenza; servono ad ottenere liquidità, ad aumentare le vendite e a scoraggiare eventuali nuovi concorrenti. I secondi, gli obiettivi a lungo termine invece, riguardano la definizione del posizionamento, il raggiungimento della giusta redditività delle attività che si svolgono nel vostro centro, la stabilizzazione dei prezzi e del margine di profitto, oltre alla conquista di una quota di mercato.

M.Paola Angeletti (Autore del MANUALE PER LA GESTIONE DELL’ISTITUTO ESTETICO E DELLA SPA)