974-menu-trattamento-pelle-secca-200x200

Menu di trattamento per la pelle secca

Maria, per We Woman for Expo

Io mi chiamo Maria, sono un'estetista e tua amica su Facebook. Ho letto del progetto WE Women for EXPO ed ho pensato di scriverti un mio trattamento tipo per pelle secca.

Che ne dici di un bel menù a base di latte, ostriche, caviale e frutta esotica per nutrire in profondità la pelle? Naturalmente usando solo prodotti naturali e bio!

Questo menù trattamento è stato formulato in diverse portate.

Aperitivo: invitata la cliente a distendersi sul lettino, le avvolgo i capelli in un turbante di cotone morbido e le poggio dietro al collo un sacchetto caldo di sale rosa dell'Himalaya per favorire la  distensione della  muscolatura del collo. Quindi invito la cliente a respirare profondamente inalando un essenza relax come la lavanda ed eseguo manovre di liberazione del terminus e dei gangli linfatici. Per preparare la pelle a ricevere meglio il trattamento, applico sul viso della cliente salviette inumidite calde e, per "scacciare" via la tensione dalle spalle, viso e collo, eseguo manovre di digito pressione e pompages fasciali alle cervicali, seguendo sempre il ritmo della respirazione.

Antipasto: la detersione la eseguo con il latte  d'asina (segreto di bellezza di Cleopatra), ricco di sostanze preziose come vitamine A, B, C, D, E, Omega 3-6, proteine e minerali che le conferiscono eccezionali proprietà cosmetiche, tra le quali: effetto idratante, nutriente e riparatore.

Prima portata: Continuo con lo scrub al viso, collo e décolleté a base di zucchero, olio di Argan e burro di karité allo scopo di rimuovere lo strato  corneo ed allo stesso tempo ammorbidire e nutrire la pelle più secca e disidratata. Dopo aver pulito ed asciugato la pelle eseguo delle manovre di massaggio connettivale sul viso per migliorare il micro circolo ed aumentare così la permeabilità dei tessuti.

Seconda portata: Adesso la pelle è pronta per gustare una nutriente "pappa cosmetica" a base di estratto di ostriche o caviale e fito derivati marini di origine biologica. Lascio in posa per circa 15 minuti durante i quali eseguo un massaggio riflessogeno ai piedi e al cuoio capelluto. Dopo di che favorisco l'assorbimento di tutta la maschera con un bel massaggio circolatorio al viso.
Frutta: con morbidissimi pennelli di seta stendo  sul viso una mousse "commestibile" di frutta fresca a base di pera abacata (avocado) che svolge una profonda azione idratante, schiarente e detossinante. Sopra la mousse poggio una garza tiepida ed inumidita e durante i 10-15 minuti di posa eseguo un massaggio linfodrenante per favorire il deflusso della linfa e delle tossine verso le zone di scarico.

Dolce: nell'ultima fase del trattamento, dopo aver sciacquato la pelle, applico sul viso una crema a base di burri ed estratti di piante fresche come il borrago e l' echinacea in modo da favorire un'idratazione costante e prolungata. Concludo il trattamento con dolci manovre di sfioramento, distensione e scarico del terminus.

 Maria