323piuma1

News Una lotta “Con il nastro rosa”

Lottare unite per vincere. Ecco per voi

Pubblicato dal Presidente Nazionale Francesco Schittulli e Aldo Forbice un vademecum anti-cancro, in favore delle donne

 

CON IL NASTRO ROSA - Storie di donne che si sono riprese il futuro
di Aldo Forbice e Francesco Schittulli

Non è un libro nato con la campagna “Nastro rosa” che la Lilt promuove ogni anno per il mese di ottobre. Certo però che la coincidenza non è casuale.


Il presidente della Lilt, Francesco Schittulli, ha scritto col noto giornalista e scrittore Aldo Forbice (si ricorda che per oltre 18 anni ha condotto la popolare trasmissione “Zapping”) un libro dal titolo “Con il nastro rosa- Storie di donne che si sono riprese il futuro” (edizione Piemme, gruppo Mondadori).


Nel titolo non si fa riferimento ai tumori al seno, ma il libro parla di questo e si ispira a storie vere di donne operate proprio dal professor Schittulli.


Le vicende raccontate da Aldo Forbice si intrecciano quindi con i consigli del chirurgo che ha dato alle donne ammalate la fiducia e la speranza di un futuro da vivere.


Non si tratta dunque di un vademecum, ma di storie autentiche di ragazze, di donne, storie di impiegate, insegnanti, professioniste, casalinghe ammalate che si confrontano e si scontrano anche con i familiari per cercare di ritrovare una propria identità, di sopravvivere all’angoscia, alla paura, all’incertezza che le rendono protagoniste e vittime di un mondo che non riconosce loro la piena assistenza, le cure adeguate e il sostegno psicologico, economico e sociale di cui hanno bisogno.


Nel libro si approfondiscono anche gli ultimi progressi terapeutici della medicina oncologica e si forniscono consigli e suggerimenti su come affrontare il cancro, che non è “il male del secolo”, ma una malattia che, anche se grave, può essere curata.


Non mancano i consigli sulla prevenzione, che, se praticata attivamente, può da sola sconfiggere un’alta percentuale di tumori.

Un libro che ci coinvolge, che ci “racconta” la malattia del cancro al seno, ma che non suscita paure ancestrali perchè ci fa capire che può essere sconfitto. Basta impegnarsi seriamente a combatterlo. 

 


Note biografiche degli autori

 

Aldo Forbice, giornalista e scrittore. Ha curato e diretto per oltre 18 anni il popolare programma quotidiano di Radio Uno,”Zapping”, nel quale ha promosso numerose campagne sui diritti umani. E’ stato vice direttore del Gr1,caporedattore del Tg1 e autore e curatore di rubriche e programmi per RaiDue.
E’ autore di circa 60 saggi su temi sociali, economici e umanitari. Gli sono stati assegnati più di 150 premi giornalistici, culturali e sui diritti umani, fra cui il prestigioso Echo dell’Unione europea, il Saint Vincent, il Montanelli e Ischia. Il presidente Ciampi lo ha insignito del titolo di Commendatore della Repubblica.
Ha insegnato per diversi anni giornalismo nelle università della Sapienza (Roma) e di Teramo.
E’ editorialista di quotidiani, periodici e giornali online.


Francesco Schittulli, senologo-chirurgo, laureato in medicina e chirurgia, specializzatosi in chirurgia generale ed in oncologia col massimo dei voti e la lode. Allievo del prof. Umberto Veronesi, è stato capo del Dipartimento donna e direttore scientifico dell’Istituto Tumori di Bari, docente alla Scuola di specializzazione in oncologia presso le facoltà di medicina e chirurgia delle università di Foggia, Bari e Tor Vergata di Roma.
Attualmente opera alla “Mater Dei Hospital” di Bari ed è presidente della Lilt (Lega italiana per la lotta contro i tumori), l’ente pubblico che si occupa da 90 anni di prevenzione oncologica e, fra le tante campagne, promuove ogni anno, per tutto il mese di ottobre, l’iniziativa del “Nastro rosa “.
Medaglia d’oro al merito per la sanità pubblica, è componente del Consiglio superiore di sanità. Ha al suo attivo circa 300 pubblicazioni scientifiche e oltre 29 mila interventi chirurgici al seno.