20150519_113819

Oggi Vi parlo di ... chi puo aprire un Centro Estetico

Ciao a tutte Ragazze… o meglio, amiche Estetiste,

oggi, mentre chiacchieravo con alcune di voi, una Vostra collega mi ha chiesto:

“Mi sono diplomata prima dell’entrata in vigore della legge 1/90, quando non era obbligatorio frequentare il terzo anno per avere la qualifica di estetista. Oggi vorrei aprire un centro estetico mio, ma… posso farlo?”

Rispondo a lei e a tutte voi che non sapete se avete i requisiti o meno per aprire il Vostro “regno”.

La legge in vigore oggi alla quale dovete fare riferimento è la 1/90 e dice:

 

 

La qualificazione professionale di estetista si intende conseguita, dopo

l'espletamento dell'obbligo scolastico, mediante il superamento di un

apposito esame teorico-pratico preceduto dallo svolgimento:

 

 

a) di un apposito corso regionale di qualificazione della durata di due anni,

con un minimo di 900 ore annue; tale periodo dovrà essere seguito da un

corso di specializzazione della durata di un anno oppure da un anno di

inserimento presso una impresa di estetista;

(quindi i classici tre anni che tutte sanno)

 

 

b) oppure di un anno di attività lavorativa qualificata in qualità di

dipendente, a tempo pieno, presso uno studio medico specializzato oppure

una impresa di estetista, successiva allo svolgimento di un rapporto di

apprendistato presso una impresa di estetista, come disciplinato dalla legge

19 gennaio 1955, n. 25, e successive modificazioni ed integrazioni, della

durata prevista dalla contrattazione collettiva di categoria, e seguita da

appositi corsi regionali, di almeno 300 ore, di formazione teorica, integrativi

delle cognizioni pratiche acquisite presso l'impresa di estetista;

(quindi dopo aver fatto, in ordine: un apprendistato presso un centro estetico + un corso di 300 ore + un anno da dipendente presso uno studio medico specializzato o presso un centro estetico)

 

 

c) oppure di un periodo, non inferiore a tre anni, di attività lavorativa

qualificata, a tempo pieno, in qualità di dipendente o collaboratore

familiare, presso una impresa di estetista, accertata attraverso l'esibizione

del libretto di lavoro o di documentazione equipollente, seguita dai corsi

regionali di formazione teorica di cui alla lettera b). Il periodo di attività di

cui alla presente lettera c) deve essere svolto nel corso del quinquennio

antecedente l'iscrizione ai corsi di cui alla lettera b).

(Quindi dopo aver lavorato per tre anni come dipendente di un centro estetico e dopo aver frequentato un corso integrativo di 300 ore. L’importante è che i tre anni lavorativi siano stati svolti non oltre 5 anni prima dall’iscrizione al corso)

 

In ogni caso, se vi rimangono dei dubbi, fate sempre riferimento alla Vostre associazioni di categoria, che sono CNA e Confartigianato, della città in cui vivete e volete aprire il centro estetico.

 

 

Spero di esservi stata utile... alla prossima.

 

Valentina         

 

p.s. Se avete domande e/o dubbi, o volete che vi parli di un argomento in particolare, iscrivetevi al sito (trovate il form in Home Page in alto a destra) in modo da avere così la possibilità di commentare i miei articoli!

Vi aspetto numerose!

                 

                                                           

Nel prossimo articolo vi parlerò di cosa prevede la legge per lo svolgimento del Vostro lavoro.

In parole povere... cosa l’estetista può fare, cosa può utilizzare, in che modo può operare e cosa invece non le è concesso!

Stay Tuned