4073-stress-1

Parlando di Benessere – Lo Stress

Stress! Cosa fare per ritrovare il benessere perduto

 

Oggigiorno, quando si parla di Benessere, si sentono solo risposte affrettate, quasi come se anche il semplice parlare di Benessere, fosse una perdita di tempo. Sono, invece, ricorrenti frasi come:
Sono inritardo, mamma mia sono proprio in ritardo!
Ma quando arriva questo “benedetto” autobus?
Acc… ma...guarda dove vai?
Basta, mollo tutto, non si può andare avanti così!
…Sfoghi.
Sfoghi di una vita frenetica, ricca di Stress.

E questo ci porta ad una riflessione: o decidiamo di andare a vivere in un eremo sperduto, oppure stabiliamo delle pause, che ci consentano di mantenere il giusto equilibrio interiore, insomma il benessere.
Non serve rivolgersi al prozac, quando le cose non vanno. Forse bastano soluzioni che lavorino principalmente per curare i sintomi dei problemi. 
Cosa proporre per contrastare questo problema?
La prima cosa …conoscerlo

  1. Allarme stress

La parola d’ordine è non lasciare che lo stress abbia la meglio su di noi, perché questo causerà sicuramente dei danni a lungo termine alla nostra vita.
Lo stress è oggi considerato una delle cause principali dei disturbi al cuore. Molti illustri medici, affermano che lo stress cronico è legato ad una cattiva salute, una cattiva digestione, una ridotta attività immunitaria e a segni di invecchiamento cellulare precoce.
Trattamenti SPA regolari che inducano relax possono migliorare il benessere generale, la salute, il sistema immunitario e ridurre l’invecchiamento.
Vi consigliamo di iniziare con un massaggio alla settimana o al mese (ottime in questo senso le Day Spa cittadine e i gli Istituti estetici) o, se vi sentite particolarmente ansiosi, l’agopuntura , che noterete, farà meraviglie.
Oppure, provate l’ayurveda. Un Pancha Karma all’anno vi aiuterà a disintossicare il sistema mente-corpo, liberandovi dallo stress e permettendovi di vivere quel ringiovanimento che vi meritate.

  1. Attenzione al cortisolo

Ci sono numerosi trattamenti SPA benefici che riducono i livelli di cortisolo.
L’autrice del “Manuale anti-invecchiamento”, la dott.ssa Geradine Mitton, spiega che il cortisolo (l’unico ormone che aumenta con l’età) è prodotto dalle ghiandole surrenali, in risposta allo stress.
Il cortisolo è necessario, e in quantità normali è in grado di gestire i problemi quotidiani, così come gli eventi più stressanti.
In caso contrario, e cioè se prodotto in eccesso, può accelerare l’invecchiamento, indebolire il sistema immunitario, danneggiare le cellule cerebrali e avere un effetto negativo sugli altri ormoni. I trattamenti che aiutano sono diversi: i massaggi, l’aromaterapia, l’idroterapia (sotto forma di bagni caldi), la talassoterapia, la fluttuazione in piscina, e la sauna, riducono i livelli di cortisolo.

La sensazione di relax indotta dal tocco, dall’aroma, dai suoni e dai colori viene trasmessa, tramite il cervello, alle ghiandole surrenali. La meditazione, il Tai Chi, il Qi Gong e lo Yoga, come parte integrante delle attività SPA, ne ridurranno la produzione. Inoltre, i terapisti possono consigliare l’utilizzo di sostanze come il ginseng siberiano, il magnesio, lo zinco, gli antiossidanti e la vitamina B.

  1. Tensioni colleriche

La tensione sta minando il vostro corpo? I sintomi li conoscete. Siete costantemente preoccupati? Vi fanno male la parte bassa della schiena, le spalle e il collo? Avete il respiro corto e troppi pensieri in testa?
Non vi preoccupate. I bravi istruttori di shiatsu affermano (ed è vero) che quando si riceve un massaggio, ben fatto, c’è sempre un rilascio della tensione muscolare.
Il sangue scorrerà più liberamente e con lui il Ki (l’energia vitale, in giapponese), il che si traduce in una sensazione di benessere; ci si sente più attivi e svegli, più pieni di energia.
Se l’atmosfera è giusta, anche il solo essere in una SPA può sciogliere le tensioni, però un trattamento come lo shiatsu è estremamente efficace per dire addio alle preoccupazioni!

  1. Vai col flusso!

I trattamenti come il drenaggio linfatico, i massaggi, un’appropriata idratazione, la contrazione muscolare con lo yoga o l’esercizio, aiutano tutti la linfa rifluire dal fegato, permettendo al corpo di disintossicarsi, eliminando le tossine (sostanze di scarto che vengono prodotto dal normale “lavoro”quotidiano effettuato dalla cellule). La circolazione, essendo sotto pressione, continuerà a muoversi, ma il sistema linfatico ha bisogno di essere stimolato, con l’esercizio, il massaggio e i cambiamenti di posizione. La cosa più importante che potete fare a casa è bere tanta acqua. 8-10 bicchieri al giorno.

     5.   Circolazione

Una buona circolazione  sta significare che gli organi interni e i tessuti stanno funzionando ad ottimi livelli, inoltre è necessaria per dar sollievo ai dolori, per un buon funzionamento del metabolismo, per riparare i tessuti danneggiati o infetti e per una generale sensazione di benessere. Ci sono molti trattamenti che aiutano a migliorare la circolazione, compresi il massaggio, l’hot stone, gli impacchi per il corpo, l’aromaterapia e i trattamenti anti-cellulite.
Prendete ad esempio l’idroterapia: è stata a lungo utilizzata per stimolare il flusso di sangue verso gli organi interni e i tessuti della pelle, migliorando così il sistema immunitario. Le docce ad affusione, i bagni idroterapici, i massaggi a cascata, le piscine fredde, i percorsi Kneipp, sono tutti tipi di idroterapia che potete trovare nelle SPA (magari non tutti insieme, ma sicuramente molti di questi).

  1. Il fascio di nervi

Molti menu SPA utilizzano la frase “calmante del sistema nervoso” , ma questo, esattamente, cosa significa?
Il Sistema Nervoso Autonomo controlla tutte le risposte automatiche del corpo, come la digestione, le risposte immunitarie e la pressione del sangue, la sua funzione è quella di assicurare che il corpo sia mantenuto in equilibrio, nonostante i molti cambiamenti interni ed esterni. Quando una persona è sotto stress, il Sistema Nervoso Autonomo perde equilibrio e le normali funzioni corporee vengono compromesse, abbassando il sistema immunitario ed alzando la pressione sanguigna. L’autentico, tradizionale massaggio aromaterapico utilizza una pressione ben calibrata sulle strutture di questo sistema, per riportare il corpo in equilibrio.

  1. Nutrire

    I terapisti si prendono davvero cura del nostro benessere, riportando il nostro corpo in equilibrio?

    La risposta è un sonoro sì! La maggior parte dei trattamenti fornisce quel tocco terapeutico e quell’attenzione che donano sicurezza e creano quell’ambiente pacifico in cui può avvenire una profonda ripresa. L’antica saggezza hawaiana insegna che l’energia fluisce verso il punto in cui è diretta l’attenzione. La fisica ha dimostrato che le particelle, quando osservate, reagiscono diversamente da quando non lo sono. Qualsiasi sia la ragione, ricevere un tocco carezzevole ci può essere d’enorme aiuto. 
  1. Anti-invecchiamento

    Sapete che anche trattamenti semplici come un massaggio aiutano a prevenire l’invecchiamento? Un massaggio tonificherà e migliorerà la pelle. Nel libro “La nuova rivoluzione anti-età” del dr. R. Klatz e del dr. R. Goldman, si dice che un massaggio terapeutico possa rafforzare il sistema immunitario, ridurre le infiammazioni croniche, aiutare le persone che soffrono di asma a respirare meglio, diminuire il livello di stress, i mal di testa e i sintomi come l’ansietà – tutti i maggiori fattori che contribuiscono all’invecchiamento. Il massaggio migliora la circolazione, il flusso di linfa, elimina l’acido lattico e stimola il rilascio di endorfine.
  1. Il corpo e oltre

    Il corpo non è la sola parte di noi che può beneficiare di un trattamento. Secondo molti esperti di benessere, i trattamenti ayurvedici possono migliorare lo stile di vita di una persona. La filosofia ayurvedica, se insegnata come stile di vita, quindi comprensiva di dieta e di attività, può migliorare la vita, aumentando benefici come la regolazione delle funzioni del corpo e prevenzione di molti disturbi. Si crede che, quando gli oli ayurvedici vengono massaggiati sull’ombelico, migliorino il flusso di Prana, o forza vitale. Altri benefici trattamenti ayurvedici comprendono l’assistere il corpo nell’eliminazione delle tossine e nel suo rinnovamento generale: il rafforzamento dei muscoli e il ripristino della vitalità, il miglioramento della nutrizione cellulare con la stimolazione della circolazione sanguigna, l’aiuto nell’assimilazione degli elementi per il riparo dei tessuti, la tonificazione dei muscoli e il regolamento del funzionamento del sistema di organi interni.