Peach Effect by EME contro inestetismi di addome, arti inferiori e glutei

Peach Effect by EME contro inestetismi di addome, arti inferiori e glutei

Come spesso accade, le scoperte migliori avvengono per caso. L’idea di realizzare la tecnologia “Peach Effect” è frutto di un’intuizione del Centro Ricerche EME durante lo sviluppo e il test di alcuni protocolli medicali nell’ambito riabilitativo.

“Peach Effect”: una scoperta avvenuta per caso


Peach Effect macchinarioI protocolli destinati alla riattivazione delle stasi venosi e alla sofferenza del microcircolo si erano dimostrati notevolmente efficaci per la guarigione di ulcere venose, piaghe da decubito, anche dove medicamenti e farmaci non erano stati sufficienti. In casi clinici come la neuropatia (alterazione del sistema nervoso) e arteriopatia (condizione patologica della circolazione ematica nelle arterie) dovuti alla sindrome del piede diabetico questa tecnologia era risultata infatti vincente.

I test e gli studi clinici effettuati avevano mostrato, in particolare, un netto miglioramento a carico del microcircolo nei pazienti trattati. È proprio da questi risultati che gli specialisti del Centro Ricerche EME hanno intuito che tale tecnologia potesse essere declinata con successo nell’ambito estetico e hanno così avviato uno studio (nel rispetto del d. lgs 110/2011) focalizzato interamente sugli inestetismi di addome, arti inferiori e glutei come: adiposità localizzata e diffusa, linfoedema e cellulite edematosa e fibrosa.

Lo studio condotto ha portato all’elaborazione di protocolli specifici per l’applicazione di tale tecnologia nell’ambito estetico. I risultati dei test effettuati hanno confermato la capacità della tecnologia di generare un notevole miglioramento del microcircolo con conseguente aumento dell’ossigenazione tissutale, validando così la tecnologia anche in ambito estetico.

I protocolli sviluppati possono essere divisi in:

  • Fase 1: preparazione e vascolarizzazione del tessuto. Aumento della vascolarizzazione nella zona trattata, per incremento dell’attività del microcircolo, e riduzione dei fattori infiammatori.
  • Fase 2: fase attiva d’urto. Aumento del tono muscolare, del metabolismo dei muscoli trattati e della vasodilatazione a livello microcircolatorio locale. Stimola l’eliminazione di zuccheri e grassi, riducendo in questo modo il tessuto adiposo e impedendone il deposito. L’incremento del metabolismo basale comporta un possibile effetto slimming indiretto.
  • Fase 3: fase di drenaggio. Riattivazione della circolazione sanguigna e linfatica grazie alla quale si ha un effetto drenante sulla ritenzione idrica e una riduzione notevole dell’effetto a buccia d’arancia. Quest’ultima fase è finalizzata inoltre al rilassamento in modo che la cliente termini la seduta con una sensazione di piacevole relax e benessere che la faccia sentire più bella.

Peach Effect dimostrazione

La tecnologia Peach Effect può essere sfruttata non solo per il trattamento d’urto di inestetismi già evidenti, bensì può essere utilizzata in un percorso estetico completo composto da 3 fasi.

  • Azione di prevenzione: da eseguire su tutte quelle persone che hanno una predisposizione genetica alla localizzazione degli inestetismi della cellulite, dell’edema linfatico e della sofferenza del microcircolo.
  • Azione d’urto: vera e propria fase di attacco degli inestetismi da P.E.F.S. e modellamento della silhouette.
  • Azione di mantenimento: fase necessaria al mantenimento dei risultati ottenuti e alla prevenzione di una successiva sofferenza venolinfatica (formazione di edema). Tale fase rallenta l’eventuale progressiva formazione di nuovi inestetismi.

 

EME estetica italy logoProgettazione e produzione di apparecchiature
per l'estetica e medicina estetica

 

 

www.eme-estetica.com - info@eme-srl.com Eme Estetica

Via degli Abeti 88/1 - 61122 Pesaro (PU) - Italia - Tel. +39 0721400791