gravidanza

Trattamento corpo - Se la cliente è in dolce attesa

Che trattamenti proporre in gravidanza

 

E se la vostra cliente è in “Dolce Attesa?”
Quando arrivano in Istituto le future mamme sia ha sempre il timore che tutto quanto voi potete offrirgli, a lei possa essere vietato ma non è così, certo ci vuole molta attenzione e conoscenza, noi ci premettiamo di darvi alcune indicazioni.
Alcuni trattamenti SPA… da proporre alle future mamme anche nel vostro Istituto
Quando sono rimasta incinta ero al corrente dei nove mesi che mi aspettavano senza sushi, cocktail e formaggi non pastorizzati. 
Una lunga lista di proibizioni e divieti che, però, non sapevo coinvolgessero anche l’estetica e il benessere. I bagni caldi che ogni sera mi aiutavano a rilassarmi sono immediatamente scomparsi dalle mie abitudini, come la sauna, i bagni di vapore e parte dei mie trattamenti preferiti. 
Ecco allora che ho deciso di scegliere i miei rituali affiancata da un medico, all’interno di una SPA specializzata proprio nei trattamenti per le future mamme. È stato lì che ho scoperto trattamenti fino ad allora mai provati: riflessologia, bagni tiepidi, agopuntura. 

I trattamenti consigliati alle future mamme
1. Massaggio prenatale
È assolutamente sicuro, anche durante i primi mesi, purchè venga effettuato da professionisti qualificati e può essere utile per eliminare lo stress e le tensioni.
2. Trattamenti al viso
Trattamenti preparati per reidratare pelli troppo secche, curare le macchie, ecc… ridonando la naturale lucentezza. Nel caso di pulizie del viso si può indirizzare sulla pelle il vapore, poiché in questo caso non và direttamente ad influire sulla temperatura corporea e sulla circolazione.  
3. Agopuntura
Alcuni medici hanno confermato che l’agopuntura in gravidanza può eliminare le antipatiche nausee mattutine, le fastidiose emicranie ed altri tipi di sconvenienti. 
4. Riflessologia
Un buon riflessologo può risolvere molti dei problemi legati alla gravidanza stimolando i punti riflessi di piedi e mani. È compito del cliente però assicurarsi che quest ultimo abbia una preparazione professionale legata alla riflessologia per future mamme, poiché i punti da stimolare sono alcuni piuttosto che altri.
5. Bagni tiepidi, non caldi
I bagni caldi possono continuare ad essere proposti anche durante la gravidanza, ma solo per pochissimi minuti. Se si desidera rimanere in ammollo è consigliabile farlo in acqua tiepida. 
6. Trattamenti alle gambe
La ritenzione di liquidi, specialmente nelle gambe, è uno dei principali e primari inconvenienti della gravidanza insieme al gonfiore di caviglie e piedi. Se sono presenti vene varicose è sempre meglio evitare trattamenti con pressione troppo forte.
7. Manicure & pedicure
Sono sempre di più gli smalti che non contengono sostanze chimiche dannose per la salute della mamma e del bambino (quasi tutti i prodotti ormai sono totalmente privi di DBP, toluene, formaldeide).

Assolutamente vietati

1. Bagni caldi, bagni di vapore, sauna. 
Perché? Il calore causa problemi al flusso sanguigno e conseguente mancanza di ossigeno al feto.  
2. Idroterapia di contrasto
Sono sempre preferibili le temperature costanti. 
3. Avvolgimenti
Possono causare eccessiva traspirazione e aumento della temperatura.  
4. Scrub per il corpo detossinanti
È possibile che essi rilascino tossine nel flusso sanguigno direttamente collegato al bebè. 
5. Oli essenziali
Assolutamente vietati durante il primo trimestre. Rosa, camomilla e lavanda possono essere reintrodotti durante il secondo trimestre purchè diluiti. Menta piperita, rosmarino, salvia e gelsomino non devono essere usati poiché possono causare contrazioni uterine.